Il territorio

Il territorio comunale, prevalentemente montuoso e collinare, ammantato di boschi cedui di querce, lecci, càrpini, ontàni, noccioli e scòtani, confina con le circoscrizioni di San Severino Marche, di Tolentino, di Belforte del Chienti, di Caldarola, di Camerino e di Castelraimondo. Inciso da valli profonde con declivi, si estende su una superficie di quasi 38 kmq, scendendo dai 959 metri del Monte d’Aria ai 297 del Lago di Borgiano, più comunemente conosciuto come il lago di Caccamo. Risalendo da Caccamo, si attraversano le frazioni di Borgiano e Borgianello e si arriva a Serrapetrona che, esposta al sole sulla pendice del Monte Schiena, siede al centro tra la parte più alta del suo territorio montano e la parte collinare a valle, e cioè da Castel San Venanzo e Villa D’Aria che dominano la frattura del torrente Cesolone fino alle aperture panoramiche dei campi di Collina. L’ex statale 502, che unisce le valli del Chienti e del Potenza, tagliata a sua volta dalla provinciale proveniente da Camerino che prosegue verso la SS 77 in località Le Grazie di Tolentino, attraversa il borgo a valle. Ed è proprio su questi terreni, anche un po’ impervi, che si produce sin dal Medio Evo la “Vernaccia di Serrapetrona D.O.C.G.” fiore all’occhiello della passione di alcuni vitivinicoltori della zona e vanto della tradizione vinicola Marchigiana ed Italiana.

torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di Serrapetrona dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità